logo CIPAT
29 novembre 2020

La Parola e il Cibo


 

L’italiano e la Crusca, con approfondimenti sulla lingua e sui proverbi dedicati al cibo e alla cucina

 

Il progetto si intitola “Le parole ed il cibo” ed è  realizzato grazie alla  collaborazione tra Unicoop Firenze, C.I.P.A.T. , Associazione Cuochi Fiorentini e Accademia della Crusca.

La finalità vuole essere quella di rafforzare i rapporti tra la scuola ed il territorio, puntando l’attenzione sugli  aspetti culturali e formativi  e cercando di approfondire la conoscenza  della lingua italiana attraverso le competenze dell’Accademia della Crusca.

Il progetto si svolgerà nelle  province di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Pisa, Arezzo, Siena ed interesserà gli Istituti Alberghieri presenti.

Verrà realizzato nel periodo che va da Gennaio a Maggio 2016.

 

Attività:

1-     Adesione di ciascun Istituto.

 

2-     Incontro preliminare tra rappresentanti degli Istituti Alberghieri partecipanti al progetto , rappresentanti del  C.I.P.A.T., Associazione Cuochi Fiorentini, Accademia della Crusca e Unicoop Firenze per concordare i temi che caratterizzeranno il menù, le date ed altri dettagli relativi all’organizzazione. L’incontro è previsto per il 4 Dicembre 2015 presso la sede del Cipat alle ore 10,30.

  

3-     Gli Istituti Alberghieri proporranno un menù ispirato agli Stravizzi che verranno presentati all’incontro plenario.

 

4-     Incontro e lezione in ogni Istituto tenuto da un/una  ricercatore/ricercatrice dell’Accademia della Crusca secondo un calendario condiviso  dedicato al tema : L’italiano e la Crusca, con approfondimenti sulla lingua e sui proverbi dedicati al cibo e alla cucina.

  

5-      Realizzazione del  menù presso la scuola secondo un calendario concordato.

 

6-      In occasione del pranzo (o cena), organizzato presso l’Istituto stesso,  parteciperà una commissione che procederà ad una valutazione dei vari menù con l’individuazione di un  piatto vincente che  verrà  riproposto dai vari chef dell’Associazione Cuochi Fiorentini  presso i loro ristoranti all’interno della c.d. “Settimana della Crusca”.

  

7-     Realizzazione di una giornata dedicata al progetto presso l’accademia della crusca aperta alla partecipazione degli  studenti che aderiranno al progetto.