logo CIPAT
28 novembre 2020

Progetto Vetrina Toscana

Progetto - Vetrina Toscana

 

 

L'identità toscana nel progetto regionale VETRINA TOSCANA: una declinazione della Dieta mediterranea
Proponenti il progetto:
Regione Toscana ed Unioncamere Toscana
Partnering strategica
Istituti scolastici, CIPAT e CERA
Partnering territoriali
Camere di Commercio, Provincie, Comuni, ASL,
Partenering logica
Associazioni di categoria, Organizzazioni professionali agricole, Consorzi di tutela.
Razionale
L'ambizione della proposta è realizzare percorsi didattici integrati per i giovani delle scuole
alberghiere ed agrarie, che non trovano spazio nella scuola a causa della complessità e dinamicità del sistema economico e delle sue intersezioni con il complesso dei sistemi produttivi (salute, identità, relazioni, comunicazione).
Un processo didattico da testare in via sperimentale con cui sondare le potenzialità territoriali umane, fisiche, ambientali, ecc. da introdurre in percorsi educativi nuovi che nel futuro potrebbero concretizzarsi in percorsi formativi riconosciuti. La pesatura dell'articolazione del carico didattico potrebbe essere un’ulteriore suggestione da perseguire per favorire un'evoluzione della scuola in un percorso di dialogo con il sistema produttivo locale.
Obiettivi
Favorire l'emersione degli allievi migliori verso un inserimento qualificato nel mondo del lavoro e professionale coerente con il percorso scolastico seguito.
RISORSE Umane:
i docenti saranno selezionati tra giornalisti di settore, professori universitari, chef di Vetrina Toscana, produttori e imprenditori agricoli ed artigianali, esperti del sistema pubblico. Finanziarie:
Regione ed Unioncamere copriranno costi del materiale e dei prodotti necessari alla realizzazione dei moduli didattici comprese le docenze esterne.
Relazioni:
Consorzi di tutela, produttori di eccellenze, trasformatori ed affinatori di prodotti alimentari.
ATTIVITA' DEL PROGETTO
Negli istituti aderenti sarà realizzato un percorso nell' anno scolastico con inizio a gennaio 2013 e
così strutturato:
4 moduli didattici nel quarto e quinto anno scolastico da specificare nei contenuti; stages mensili curriculari all'interno dei ristoranti di Vetrina Toscana
PROGRAMMA DEL CORSO
IV - anno scolastico.
1° MODULO  Salute: 9 ore
u.d. 0 pre-requisito
Alimentazione, salute e territorio: un discorso sull'alimentazione quale elemento essenziale per essere in salute nel luogo dove viviamo. Particolare attenzione verrà data alle proprietà nutrizionali e salutistiche dei prodotti tipici e tradizionali presenti nella nostra Regione. Il modulo sarà svolto in orario curriculare dai docenti interni di scienze dell’alimentazione.
u.d. 1 
degustazioni pratiche di olio, formaggio e salumi. Confronto tra prodotto industriale e prodotto tipico, con sottolineatura delle differenze tra le qualità e i difetti.
Profili docenti: Esperto assaggiatore ed analista
2° MODULO Identità: 9 ore
u.d 0
pre-requisito i marchi di tutela e le normative relative. L’unità didattica sarà svolta in collaborazione tra il docente interno di ristorazione e legislazione.
u.d. 1
Tradizione e innovazione nelle offerte enogastronomiche del territorio: una presentazione delle
pratiche culinarie che partendo dai prodotti locali sviluppano un'offerta culinaria
Piatti della tradizione e di innovazione nell'offerta enogastronomica localizzata.
Dimostrazione pratiche su realizzazione di piatti con prodotti tipici. 3 lezioni dalla durata di 3 ore ciascuna.
Profili docenti: Chef qualificato di Vetrina Toscana, Esperto di prodotti a denominazione tutelata, Produttore esperto (allevatone, agricoltore, artigiano, pescatore, ecc.).
 
3° MODULO STAGE
in collaborazione scuola/ristoranti vetrina Toscana. 150 ore mese di giugno e settembre.
 
V- anno scolastico
 
4° MODULO  Valorizzazione: 3 ore
Piccola impresa una risorsa per il territorio: conoscenza dei prodotti tipici per la valorizzazione del territorio (le strade del gusto, la provincia, enti ed associazioni, consorzi, ecc….).
Profili docenti: rappresentante degli enti di promozione e tutela.
5° MODULO Comunicazione: 11 ore
 
u.d. 1
la comunicazione, dalla teoria alla pratica soffermandosi in particolare sulla comunicazione non verbale/verbale.
u.d. 2
le aspettative della clientela nei confronti della azienda della ristorazione, punti di forza e difficoltà del settore.
u.d 3
Il ristorante nel web.
u.d. 4
Orientamento universitario(2ore).
Profili docenti: Esperto di comunicazione, Giornalista.
TIMING
DEFINIZIONE DELLA PROPOSTA
Entro metà ottobre definizione della proposta ed adesione degli istituti scolastici al progetto di
integrazione didattica dei curricula (linea che resterà aperta a successive adesione ed integrazioni come ad esempio per le scuole di agraria).
EVENTO DI PRESENTAZIONE
Entro l'anno con data da definire, presentazione ufficiale dei moduli didattici approvati dai
dirigenti scolastici degli Istituti partner del progetto.
L'evento sarà di carattere enogastronomico con i prodotti tipici, alla presenza di cuochi di Vetrina Toscana e con il coinvolgimento degli studenti delle scuole. "Commensali" saranno giornalisti di settore, esperti, studiosi e amministratori.
RISULTATATI ATTESI
Un ampliamento della conoscenza attraverso apporti didattici esterni di esperti non organici nella
scuola che potrà essere misurato attraverso un momento di verifica da concordare con i Dirigenti scolastici.
Un'esperienza lavorativa in cui siano applicate le conoscenze acquisite e che permetta all'allievo di percepire l'utilità delle conoscenze acquisite. Anche questo percorso potrà essere valutato con modalità da concordare.
 

PROSPETTIVE EVOLUTIVE

 

Stiamo studiando la possibilità di dare continuità all'attività degli studenti anche dopo il termine del
percorso scolastico superiore attraverso l'attivazione di tirocini extracurriculari cofinanziati dai ristoranti di Vetrina Toscana che decideranno di aderire e dalla Regione Toscana, nell'ambito del progetto Giovani sì.
Possibilmente per i casi di eccellenza individuati nel corso del progetto nelle scuole.
COSA CHIEDIAMO
  • La partecipazione di almeno una IV classe per Istituto, meglio se con più classi di indirizzo diverso, se presente.
  •  L'adesione formale al progetto Vetrina Toscana.